AMBIENTE

TEDi è verde

GREENBUILDING, TEDi apre filiali "verdi"

Posizioni concesse dalla Commissione Europea: Nel 2011 TEDi ha costruito la sua prima filiale "verde" a Moordorf, nella Frisia orientale. Da allora, altri dieci punti vendita sono stati progettati e costruiti secondo determinati criteri nel rispetto dell'ambiente e del clima, per i quali abbiamo ottenuto la certificazione GreenBuilding dalla Commissione Europea. "GreenBuilding" è il programma di salvagvuardia del clima della Commissione Europea per aumentare l'efficienza energetica e l'uso di energie rinnovabili negli edifici non residenziali.  Le nostre strutture pluripremiate consumano fino al 62% in meno di energia primaria rispetto agli edifici convenzionali e le emissioni di CO2 sono inferiori del 40%. L'isolamento ottimizzato dell'involucro dell'edificio nelle pareti, nel soffitto e nel pavimento assicura che l'energia non fuoriesca inutilmente. L'energia per il riscaldamento è generata dall'utilizzo di moderne pompe di calore aria/acqua. Un ulteriore recupero di calore si ottiene riutilizzando l'aria di scarico. Nei periodi in cui non è necessario il riscaldamento, la climatizzazione è garantita da un innovativo principio di raffreddamento. Le nostre filiali esistenti sono ottimizzate anche in base agli aspetti ecologici. L'attrezzatura viene acquistata esclusivamente da fornitori tedeschi e almeno il 90% viene prodotto in Germania. Questo riduce i tempi di consegna e riduce ulteriormente le emissioni di CO2. Inoltre, in tutte le filiali saranno installati dei timer per il sistema di comunicazione e l'illuminazione esterna. Il circuito di alimentazione viene interrotto di notte. In questo modo si garantisce che l'illuminazione esterna e il sistema di comunicazione non rimangano in funzione per più di cinque ore al giorno.Inoltre, i sistemi di illuminazione delle filiali nell'area di vendita esterna sono stati in parte convertiti in moderni sistemi LED, che riducono sia il consumo energetico che le emissioni di CO2. Nell'ambito del rinnovamento dei negozi esistenti e dell'apertura di nuovi negozi, dal 2014 TEDi si è affidata esclusivamente alla tecnologia LED ad alta efficienza energetica per l'illuminazione a soffitto.

La sede centrale TEDi diventa ancora più "ecologica"

Nel 2009 abbiamo partecipato per la prima volta al progetto ÖKOPROFIT (progetto ecologico per la tecnologia ambientale integrata) a Dortmund e abbiamo fatto certificare le misure sostenibili che ne derivano. 

Durante il progetto, l'attenzione principale è stata rivolta alla nostra nuova sede centrale di Dortmund. L'obiettivo era quello di integrare la protezione dell'ambiente operativo nel futuro giorno lavorativo e, allo stesso tempo, di migliorare l'efficienza energetica degli edifici acquisiti, sempre in linea con il motto di ECOPROFIT: proteggere l'ambiente e ridurre i costi operativi allo stesso tempo. Nell'arco di un anno i rappresentanti aziendali hanno partecipato a gruppi di lavoro, hanno scambiato idee con altri rappresentanti aziendali e, con l'aiuto di consulenti esterni, hanno elaborato un confronto obiettivo/realtà.
Alla fine, TEDi ha ridotto il suo consumo energetico di 2,2 milioni di chilowattora (energia termica) e ha risparmiato l'equivalente di 558.800 chilogrammi di CO2, tra l'altro attraverso ampie ristrutturazioni degli edifici e un lavoro educativo mirato per i dipendenti. Con queste e altre misure, come una più efficiente raccolta differenziata dei rifiuti e una riduzione del consumo di carta, si potrebbero altrimenti evitare le emissioni di gas a effetto serra.
Al termine del primo progetto, TEDi è stata insignita del titolo ÖKOPROFIT-Betrieb Dortmund" in occasione di un evento pubblico di chiusura nel 2010. Nell'ambito del processo di miglioramento continuo, abbiamo collaborato con successo con ÖKOPROFIT nel 2013/2014 e 2015/2016.Partecipando all'annata 2013/2014, ad esempio, siamo stati in grado di risparmiare 2,3 milioni di fogli di carta, sviluppando l' "ufficio senza carta" e cambiando la gestione delle stampanti. Questo non solo riduce i costi, ma evita anche l'emissione di circa 2 tonnellate di CO2 che risulterebbe dalla produzione di carta.Con la messa in servizio del nostro primo camion elettrico, siamo stati in grado di gettare le basi per una mobilità sostenibile in TEDi. Durante la nostra ultima partecipazione nel 2015/2016, abbiamo partecipato al progetto "GeNaLog" (logistica notturna a bassa rumorosità). Il Fraunhofer IML sta studiando i modi in cui i negozi possono essere riforniti al di fuori dell'orario di apertura dei negozi utilizzando veicoli elettrici o altre alternative in gran parte silenziose come le biciclette cargo.Inoltre, abbiamo iniziato a sostituire i sacchetti di plastica usa e getta con alternative ecologicamente più sensate a base di cotone e materiali riciclati.

Misure Investimento (in €) Risparmi / Vantaggi
  • Isolamento facciate per l'amministrazione e la logistica
  • Installazione di nuove finestre con vetri termici
  • Rinnovamento dell'impianto di riscaldamento (conversione alla tecnologia a condensazione a gas)
2,6 milioni di euro
  • Riduzione delle perdite di calore
  • 2 milioni di chilowattora di energia termica
Riciclaggio di buste di carta   Risparmio di 126.492 buste
Ottimizzazione della separazione dei rifiuti 1.800 90 tonnellate di rifiuti residui in meno grazie alla migliore raccolta differenziata
Uso della corrispondenza non cartacea non quantificabile Risparmio di 1,8 milioni di fogli di carta
Utilizzo di carta da copia ecologica, contrassegnata dall'indicazione "Angelo Blu". 25.000 risparmio di risorse

Rispettoso dell'ambiente

Protezione dell'ambiente attraverso pallet in legno provenienti da una silvicoltura sostenibile

TEDi partecipa al sistema di restituzione dei pallet del Commonwealth Handling Equipment Pool (CHEP). Fondata nel 1949 e rappresentata in 49 paesi, l'azienda è leader di mercato nella raccolta di pallet e contenitori in legno e plastica. Più di 300 milioni di questi sono movimentati quotidianamente da CHEP.

Durante il pooling, i pallet e i contenitori delle aziende partner affiliate vengono utilizzati più volte, riparati se necessario e riutilizzati in caso di gravi danni attraverso processi di risparmio energetico. In questo modo, le materie prime preziose non finiscono nelle discariche e le risorse naturali vengono conservate. Inoltre, CHEP acquista solo legno proveniente da una silvicoltura sostenibile, dando così un importante contributo alla protezione dell'ambiente.

Con un tasso di rendimento del 100 %, nel 2015 la logistica ha ottenuto un altro risultato premiato da CHEP. TEDi ha ricevuto un rating "molto buono" dall'azienda. Partecipando al sistema CHEP, contribuiamo a garantire che più di 900.000 alberi solo in Germania siano protetti dalla deforestazione entro dieci anni.

TEDi invia posta a impatto climatico zero grazie a GoGreen.

TEDi è partner di cooperazione di Deutsche Post AG dal 2011 e partecipa al progetto GOGREEN. Tutte le lettere e i pacchi che inviamo con Deutsche Post sono ecologici. Il principio è semplice ed efficace: le aziende partecipanti come noi pagano un supplemento per ogni invio affrancato, perché il trasporto di lettere e pacchi genera CO2 dannosa per il clima. Deutsche Post utilizza il denaro per sostenere progetti di protezione ambientale riconosciuti a livello internazionale. Una selezione delle misure attuali è disponibile sul sito web www.dpdhl.de/gogreen-projekte. La compensazione delle emissioni di CO2 è certificata dalla società indipendente Société Générale de Surveillance (SGS) in conformità ai principi della norma ISO 14064 e alla norma europea di trasporto EN 16258.

Ulteriori informazioni sul servizio GOGREEN di Deutsche Post sono disponibili all'indirizzo www.deutschepost.de/de/g/gogreen.html.

Elettricità più "Verde"

TEDi si affida alle energie alternative

TEDi sta facendo passi da gigante anche in termini di fornitura di energia elettrica, in quanto alla fine del 2010 l'azienda ha iniziato a far rifornire tutti i suoi negozi tedeschi di energia elettrica verde certificata - a condizione che i rapporti contrattuali esistenti lo permettano.

Il passaggio è stato completato: dal 2016, il 99 percento dei nostri punti vendita, la sede centrale dell'azienda e il centro logistico acquistano l'elettricità "verde", che viene prodotta in modo neutro in termini di CO2 dalla produzione all'immissione in rete e proviene da fonti di energia rinnovabile. L'energia rinnovabile proviene da centrali elettriche che non utilizzano carbone e non producono scorie radioattive. Le emissioni causate dal consumo di energia elettrica sono significativamente ridotte grazie all'uso di elettricità verde.

L'impianto fotovoltaico della sede centrale di Dortmund compensa 600 tonnellate di CO2 all'anno

Nell'autunno 2013 abbiamo messo in funzione uno dei più grandi impianti fotovoltaici ad autoconsumo della Germania presso la nostra sede centrale di Dortmund. L'impianto di 12.000 metri quadrati copre il tetto di un magazzino e quello di un edificio amministrativo. Gran parte dell'energia elettrica viene utilizzata da noi direttamente sul posto. Nei fine settimana, quando le operazioni sono a un punto fermo, l'energia solare viene immessa nella rete pubblica.

Il cosiddetto impianto fotovoltaico ha una dimensione di circa due campi da calcio e produce circa 870.000 kilowatt all'anno. Tale importo corrisponde al consumo medio annuo di 240 famiglie di quattro persone. L'impianto ci fa risparmiare circa 600 tonnellate di CO2 all'anno. Questa quantità di CO2 verrebbe prodotta da 15 camion di 40 tonnellate ciascuno con un chilometraggio di 50.000 chilometri all'anno.

Con il sistema fotovoltaico, TEDi compie un altro grande passo avanti verso un'azienda di vendita al dettaglio più sostenibile. In questo modo, parte del successo economico viene restituito indirettamente, in questo caso all'ambiente: per TEDi, questo significa business responsabile. Dal 2010 ci affidiamo alle moderne tecnologie ambientali e all'utilizzo di energie rinnovabili. Oltre alla ristrutturazione energetica della sede centrale, questa e la logistica sono state convertite ad un approvvigionamento energetico sostenibile con elettricità verde certificata, e la rete di negozi tedesca ha seguito. 

Collaboratori Più
Società Più
Assortimento Più